Cerca una ricetta o un ingrediente

martedì 14 giugno 2016

Amarenata, bevanda di altri tempi

C'era una volta... le domeniche estive in campagna, in casa di amici, dove si sorseggiava un elisir profumatissimo e dissetante chiamato amarenata. Per anni mi era rimasta la voglia di bere questa bevanda a base di foglie di amarena, quest'anno mi sono deciso perché finalmente la mia pianta di amarene è diventata abbastanza grande da poter, anzi dover, potar alcuni rami e mettere da parte le foglie necessarie.

Ingredienti:
100 foglie di amarena fresche e pulite
1 bottiglia da 75cl di vino rosso corposo
750g di zucchero
1 limone (il succo)

Procedimento:
si lavano le foglie, si asciugano e si mettono in infusione con il vino rosso per almeno 7 giorni in un recipiente chiuso. Si filtra il liquido strizzando le foglie che saranno diventate color marrone nel frattempo. Si aggiungono zucchero e limone e si fa bollire per 10 minuti, poi si imbottiglia o si invasa.

árbol de cerezas tipo "amarene"

cien hojas de "amarena"

las hojas bajo vino tinto

L'amarenata si usa come se fosse uno sciroppo, si allunga con acqua a piacere e con l'aggiunta di ghiaccio.

amarenata con agua y hielo

5 commenti:

giulia pignatelli ha detto...

Che buona! La faccio sempre anch'io, ma non sapevo che si chiamasse amarenata, per me é solo uno sciroppo di amarene :)) ce l'ho sul blog.. io, essendo pugliese uso il vino primitivo che é denso e corposo, sciroppo magnifico!

Byte64 ha detto...

Non so se sia il nome ufficiale, ma nelle campagne modenesi la chiamano così, per quel che ne so :-)

La fate allo stesso modo?

Ciao!

giulia pignatelli ha detto...

Si, molto simile, 100 foglie, 1 liteo di vino e 800 di zucchero. Niente limone

Byte64 ha detto...

Grazie!

giulia pignatelli ha detto...

Grazie a te ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...