Cerca una ricetta o un ingrediente

sabato 9 gennaio 2010

Le mie variazioni sui chocolate crinkles

Quando si parla di dolci al cioccolato, per me è difficile prescindere dalle scoperte di Mancina, la quale, non molto tempo fa, si è presentata nel forum delle pulci con degli stupendi chocolate crinkles appena sfornati, asserendo che erano la mania del momento.


In effetti una breve ricerca mi ha condotto attraverso un bell'assortimento di pagine dedicate ai chocolate crinkles, sia in italiano che in inglese. Alla fine sono giunto alla (prematura?) conclusione che i chocolate crinkles devono essere un contributo americano alla gastronomia internazionale, ma si accettano smentite in caso contrario :-)
Sia come sia, sono buonissimi.

Siccome però ho il vizio della variante, dopo aver fatto la ricetta canonica (ultime tre foto di questo articolo), ho subito cominciato a intravedere alcune versioni alternative.
E siccome questi crinkles tlazzeschi si meritavano un nome degno della situazione, piuttosto che diventare degli anonimi crinkles al cioccolato con l'aggiunta di questo o di quello, ho escogitato dei nomignoli evocativi :-)

Caribbean passion (cioccolato, noce di cocco e pimento)


Aztec heritage (cioccolato, chile de árbol)


Medieval reminiscence (cioccolato, pepe lungo, cannella)


Sicilian rhapsody (pistacchio)


Chocolate delirium (cioccolato extra fondente)


Ingredienti base per tutti i crinkles, indipendentemente dalla variante (circa 35 pezzi):
210g di farina tipo 0
100g di zucchero
56g di burro
2 uova
mezza bustina di lievito istantaneo per dolci (8g)
un pizzico di sale
zucchero semolato fine (tipo lo zefiro eridania) per il rivestimento
zucchero a velo q.b. per il rivestimento

Ingredienti aggiunti per la variante chocolate delirium:
225g di cioccolato fondente 72%

Ingredienti aggiunti per le altre varianti con cioccolato:
225g di cioccolato fondente 60%
per i caribbean passion: 1 bacca di pimento + 2 cucchiai di farina di cocco
per i medieval reminiscence: 1 bacca di pepe lungo piccola + mezzo cucchiaino di cannella macinata
per gli aztec heritage: 1 cucchiaino di chile de árbol macinato.

Ingredienti per la variante al pistacchio:
50g di pistacchi non salati, macinati fini.

Procedimento:

Ho fatto i crinkles in tre lotti, prima quelli al pistacchio e poi tutti gli altri a base di cioccolato. In totale ho usato 6 uova, per cui le dosi degli ingredienti comuni le ho triplicate.
In tutti i casi si comincia montando a spuma le uova con lo zucchero e un pizzico di sale.
Nel caso dei crinkles al pistacchio, si uniscono i pistacchi sgusciati non salati, macinati finemente, quindi il burro fuso e un po' alla volta la farina con la mezza bustina di lievito. Quando l'impasto è ben amalgamato, metterlo al fresco per il tempo necessario a farlo indurire, in questi giorni freddi basta un'ora in balcone.

Successivamente si fodera la leccarda con un foglio di carta da forno e si procede a formare delle palline di circa 2cm di diametro, che si fanno rotolare prima nello zucchero semolato sottile e poi nello zucchero a velo, anziché nel solo zucchero a velo. Questo accorgimento l'ho letto nel blog di Antonella.

Nel caso dei crinkles a base di cioccolato, prima di montare uova e zucchero, sciogliete burro e cioccolato a bagnomaria. Successivamente, unite il cioccolato fuso alle uova montate con lo zucchero.
Poi unite la farina con il lievito. A questo punto, per fare le varianti di fantasia, pestate le spezie nel mortaio e suddividete l'impasto in tre parti uguali perché le dosi che ho dato sopra sono pensate per farle contemporaneamente, altrimenti vanno aumentate.
Anche in questo caso l'impasto va raffreddato prima di usarlo.

Una volta terminato il raffreddamento, nel caso dei crinkles con cocco (caribbean passion), una volta formata la pallina, si passa prima nella farina di cocco e poi nello zucchero a velo. Invece nel caso dei crinkles al peperoncino (aztec heritage), vanno rotolate in un miscuglio di peperoncino, preferibilmente chile de árbol, macinato e zucchero a velo. Nel caso dei crinkles con pepe e cannella (medieval reminiscence) o di quelli al cioccolato extrafondente (chocolate delirium), è sufficiente rotolarli nello zucchero semolato fine e poi in quello a velo.

I crinkles si mettono in forno a 180 gradi per 10 minuti o fino alla comparsa delle prime crepe sulla superficie, perché non devono asciugarsi all'interno, devono rimanere voluttuosamente umidi e morbidi.

Si conservano bene in una scatola di latta, dopo averli lasciati intiepidire e durano vari giorni, se no li sbafate prima!

27 commenti:

Milena ha detto...

Me quedo con Pasión Caribe y Patrimonio Azteca, ya te conté que probé el chocolate con chile y me fascinó, estas masitas se ven increíbles, dime una cosa, el chile lo consigues seco y molido?, donde?
Salduditos!

Byte64 ha detto...

No tenia la menor duda, querida Milena :-D
El chile de árbol molido me lo envió Rebecca de EU cuando tuve una crisis de nostalgia :-)
Si lo consigues seco, lo mueles sin mayores problemas. Hace años logré crecer una plantita pero después las semillas no dieron mas y me quedé sin chile de árbol hasta cuando volví a México.
Los crinkles te van a gustar mucho y como TU tienes la mano artística, me encantaría ver tu producción.

Abrazos

PS: si un día te animas finalmente a darme la dirección, vas a recibir una cositas comestibles, si no, no.
;-)

190.arch ha detto...

Esos picantes no sabría Tlaz, pero todos los demás, se ven riquísimos!!
Son como polvorones o que son??

Muchos saludos : )

Byte64 ha detto...

Paisana,
los polvorones, al menos por como los hago yo, salen mucho mas secos, se deshacen en la boca, los crinkles tiene una capita crujiente pero el centro es suave y humedo.

Ciao!!

ariarossa ha detto...

toc,toc posso entrare?
è tantissimo che non visito la tua casa e ci trovo queste meraviglie ;-)
Tlaz... non so come fartelo dirtelo senza fare sviolinate.
Te lo dico a modo mio grazie con un abbraccio grande e pure un bacione ma di quelli con lo schiocco :-)

ariarossa ha detto...

come al solito ho sbagliato :-(

Byte64 ha detto...

Aria, bentornata, anche se hai sbagliato :-D


PS: sbagliato cosa?

Andrea ha detto...

Le forme mi ricordano i biscotti siciliani alle mandorle, di sapore... piacerebbe provarli :)

Byte64 ha detto...

Paisano,
in effetti è proprio così, te lo dico perché mia cugina mi foraggia di dolcetti siculi grazie al suo parentado, però la consistenza di questi crinkles al pistacchio è più biscottosa per la presenza di farina.

Ciao!

luxus ha detto...

questo è un post criminale, disumano e crudele.



si capisce che sono a dieta?
ciao ;)

Byte64 ha detto...

Senta lei, piuttosto, mi dia qualche notizia sul suo bellissimo fornetto a legna, mi piacerebbe comprarmene uno, non ne posso più rimanere così a vedere le sue fantasmagoriche creazioni senza poter replicare.

Forza un po'!

Carmen ha detto...

Questo quelotro, quezancas de potro quefue y que vino chocolate con cuchara café con tenedor...questo cada que veo el questó que escriben en italiano no puedo dejar de cantar esa cancioncita, jaja.

Oye me han gustado esas crinkes pero no entiendo bien a bien los ingredientes. Se me hace que voy a tenerme que poner a estudiar. Mañana vengo con más calma a curiosear a ver si mi entendimiento está más abierto y menos juguetón.
un abrazo

Byte64 ha detto...

Carmen,
pase usted cuando quiera, estamos abiertos las veinticuatro horas :-)

Ciao!

luxus ha detto...

che vuoi sapere del fornetto ( che l'altro giorno oltre al pane mi ha cotto una mano...)?
qui
http://www.forni-a-legna.com/forni-a-legna-70x70.htm
trovi le caratteristiche del mio.
per quanto mi riguarda ne sono soddisfattissima.
e siccome la ditta non sta troppo lontano da te, ti consiglio di farci un salto, guardarlo per bene e... portartelo a casa con la tua auto ;)
ciao, aspirante panettiere e pizzettaro :D

Byte64 ha detto...

Lux,
beh, se la mano l'hai cotta a legna, sarà venuta buonissima! :-D

Questo forno mi sembra una cosa fantastica, temo proprio che alla prima occasione utile lo comprerò, grazie per il link!

PS: mi fa morire che li devi chiamare preferibilmente tra le 17 e le 22, si vede che i forni li fanno come passatempo, hahaha!

luxus ha detto...

in realtà li becchi solo la sera, dopo la chiusura della ditta, o trmite meil, alle quale risponedranno in orari da gufo, perchè lavorano come dannati.
addirittura stanno mandando agenti in asia e america, per poter soddisfare tutte le richieste.

p.s.la mano era ottima, mi sfottono amici e parenti per l'attuale rosa porcello della nuova pelle :@
ingrati!

luxus ha detto...

o trmite meil...

e sì che sono astemia...

:@

sibbi ha detto...

Ma è possibile che io debba sempre bacchettarti? :-D
Le tue variazioni sono deliziose, ma io me le aspettavo anche altrove :-(

Byte64 ha detto...

Lux,
tu astemia?
E il mirto?!?! mica è gazzosa!

:-D

Byte64 ha detto...

Sibbbbbì
come diceva quello...mission accomplished....

Mely (mimk) ha detto...

La version Siciliana por favor dos ordenes para llevar!
Que barbaro Tlaz, todo una tarde de inspiracion culinaria. Muchos dias de estos.

luxus ha detto...

il mirto?
:))))
lo uso per cucinare ( a proposito. col tacchino è una delizia!!!), lo preparo, lo offro ai miei ospiti, ma se ne bevessi un solo sorso rimarrei in coma per giorni: allergia all'alcol :(

Byte64 ha detto...

Mely,
querida paisana, que gusto me da ver que sigues leyendo, espero ver una de tus super recetas pronto!

Un abrazo
Tlaz

Byte64 ha detto...

Lux,
allora me lo vuoi proprio far sospirare 'sto tacchino al mirto!

;-)

luxus ha detto...

pssst... se ne hai un po' in casa prova questa
http://maniinpasta.blogspot.com/2010/01/tacchino-al-liquore-di-mirto.html


e poi mi dici...
;)

matteo ha detto...

Hola, yo soy Andrea, casada con matteo un italiano que me rapto de mi pais, en fin, llevo poco tiempo aqui y poco a poco he encontrado ingredientes, acabo de descubrir tu blog y me encanto tooodito, deje un mensaje en una receta pero despues vi que era ya de tiempo, ahora por aqui intento preguntarte (tu, voz de la experiencia) hehe donde puedo encontrar nuestros productos, tipo mole, o salsita verde, de esa del tomate verde? Tengo una amiga en francia que consigue todo pero esta tienda no exporta fuera de francia, tu sabes de alguna que mande cosas aqui en italia? porfa!

carmen - Rezetas de Carmen ha detto...

Finalmente ho trovato variazioni per questa ricetta! a volte non piace fare le ricette clasicche ma personalizarle e grazie a te ho nuove idee. Ci proveró!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...