Cerca una ricetta o un ingrediente

martedì 8 marzo 2011

Stinco di maiale alla birra scura

Un secondo di carne facile facile e di sicuro successo? E che ci vuole, mettete in pentola uno, anzi due stinchi di maiale alla birra scura.

Quando dico birra scura in genere io intendo Ceres Stout. Tra le birre scure di non impossibile reperimento, è quella che preferisco e nel risotto alla birra scura, secondo me, è quasi imbattibile.
Ho preso questa ricetta di stinco alla birra di Erika, trovata su cookaround, ma mentre lei consiglia l'uso della birra chiara poco amara, io, da vero bastian contrario, ho usato la birra scura.
Che ci volete fare, son fatto così.

Alla fine otterrete un piatto molto gustoso, di carne tenerissima e saporita, che s'accompagna bene con polenta abbrustolita, volendo.

Ingredienti:
2 stinchi di maiale
2 bottiglie di birra scura da 33cl Ceres Stout
1 cipolla media
1 carota
un rametto di rosmarino
5 bacche di ginepro
2 cucchiai di olio di semi o strutto
pepe q.b.
sale q.b.

Procedimento:
preparare il trito di cipolla e carota e tenerlo da parte. Far rosolare gli stinchi in 2 cucchiai di olio di semi o strutto a fuoco moderato, per una decina di minuti, in una pentola alta di acciaio, se no ridurrete la cucina a un disastro. Consiglio di usare olio di semi o strutto perché in questa fase sicuramente la pentola tende a scaldarsi parecchio e l'olio d'oliva ha un punto di fumo minore, quindi potrebbe bruciarsi. Finita la rosolatura, versare il trito, il rosmarino e soffriggere per qualche minuto, finché la cipolla non appassisce e poi versare la birra e le bacche di ginepro leggermente schiacciate.

Abbassate la fiamma, salate e coprite, facendo cuocere finché la birra non sarà quasi esaurita (circa un'ora e mezza). Girate gli stinchi di tanto in tanto e assaggiate il liquido per verificare la giusta salatura.

Se preferite un aspetto da stufato, più adatto per un accompagnamento con polenta, terminate la cottura in pentola, altrimenti potete anche concludere la cottura in forno per un aspetto più simile a un arrosto.

Un secondo di carne molto saporito e, tutto sommato, abbastanza economico, anche perché con due stinchi si mettono a tavola tranquillamente 4 persone normali :-)
Volendo potete anche cominciare a prepararlo la sera prima e ultimare la cottura in una mezzora prima di servire.

4 commenti:

Eli ha detto...

Buoni questi "stinchi" ma scusa, en espanol què serian costillas de cerdo? o que parte del cerdo es?
Hacia un buen que no pasaba a leerte y me encontrè con muchas novedades! strudel, quesadillas salvadorenas, etc.. ya me dio hambre! quisiera tener el tiempo para hacer algunas de estas cositas, pero ahora de neomamma el dia se me va volando! Como sea, aqui sigo fiel a tu blog siempre tan innovativo. Saludos!

Mexico in my kitchen ha detto...

Se parece mucho a un guiso aleman.Interesante esta tien romero y cerveza.

Me llevo la receta para probar la combinacion aunque sea con otro corte de puerco.

Saludos!

Byte64 ha detto...

Eli,
direi che lo stinco è il chamorro.

Sigue siguiendo y gracias ;-)
Ciao neomamma!

Byte64 ha detto...

Mely,
tienes razón, en Módena ponen unas cuantas veces al año unos tianguis de alemanes a cocinar salchichas, costillas y por supuesto chamorros estofados en cerveza. Esta receta se le parece aunque yo usé cerveza danesa.
El chamorro se presta mucho para este tipo de plato, pero claro se puede hacer también con otro corte, por ejemplo cabeza de lomo. Creo que un corte de carne no demasiado magro salga mejor porque la carne queda mas blanda.

Ciao!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...