Cerca una ricetta o un ingrediente

Caricamento in corso...

martedì 18 dicembre 2012

Jericallas

Oggi un dolce messicano, facile, facile: las jericallas (o jericayas perché a quanto pare è una ricetta diffusa anche in Centro America).

jericallas o jericayas
La curiosità mi è venuta parlando dei dolci natalizi con la mia amica Diana dopo aver visto l'esito della competizione per la cena di Natale tra Portogallo e Messico, vinta ahimè dai lusitani. Non che las jericallas si preparino solo a Natale, tutt'altro, però ci è sembrato che i buonissimi tamales avessero assai poche chances di risultare appetibili in una gara in cui nessuno assaggia nulla e tutto si basa sull'apparenza più che sul gusto.
Indipendentemente da tutto ciò, las jericallas assomigliano ovviamente moltissimo al flan napolitano (alias creme caramel), ma hanno perfino una marcia in più con il profumo di cannella e vaniglia rigorosamente messicane.

vainilla mexicana



La ricetta utilizzata proviene da un video di doña Lorena.

Ingredienti:
1 litro di latte intero
4-6 tuorli d'uovo (4 se grandi, 5 se medi, 6 se piccoli)
1 tazza di zucchero tipo golden caster (zucchero di canna biondo, non quello scuro)
1 stecca di cannella
1 bacca di vaniglia
1 pizzico di sale

Procedimento:
Mettete a bollire in una pentola di acciaio un litro di latte intero con lo zucchero, la stecca di cannella intera e la bacca di vaniglia incisa per il lungo con un coltello. Nel video da cui ho tratto la ricetta si suggerisce di aggiungere due cucchiai di acqua sostenendo che in questo modo il latte, bollendo, non si attacca alla pentola. Sinceramente al momento non ho prove definitive per dire se si tratti di una leggenda gastronomica o di una sconvolgente scoperta scientifica :-D
Sbattete in una terrina i tuorli d'uovo. Quando il latte arriva a ebollizione abbassate il fuoco e con un mestolo travasatene un po' nella terrina contenente i rossi d'uovo mescolando costantemente, infine unite i tuorli diluiti nel recipiente del latte, mescolando bene. Intanto scaldate il forno a 200 gradi e anche un quantitativo di acqua che servirà per la cottura a bagnomaria in forno.

hirviendo la leche con azucar, una rama de canela y una vaina de vainilla

los moldes listos en una charola para hornear

Preparate i contenitori se già non lo avete fatto, sistemandoli dentro a un vassoio o a un recipiente adatto per il forno e riempiteli lasciando almeno mezzo dito dal bordo, poi versate l'acqua calda nel contenitore e infornate per circa 50 minuti, la durata dipende anche da quando è vicina alla superficie la fonte di calore.

es importante no llenar los moldes por completo

las jericallas saliendo del horno

jericallas en moldes de cerámica

jericallas en moldes de aluminio
Le jericallas sono pronte quando infilando un coltello in uno dei contenitori, questo esce pulito. Dato che ho provato sia la cottura in contenitori bassi che altri, posso dire che quella in contenitori bassi è più rapida, com'era logico aspettarsi.
Una volta uscite dal forno si lasciano raffreddare e poi si mettono al fresco prima di servirle.
Si gustano direttamente negli stampini, al contrario del creme caramel.

5 commenti:

Memole ha detto...

Che delizia!!!

NORMA RUIZ ha detto...

Wooooo esas si que son ricas a mi hija le encantan, aprovecho la oportunidad para desearte todo lo mejor para ti y los tuyos un abrazo muy fuerte con mucho cariño felices fiestas.

Carmen ha detto...

Puedo ir a cenar mañana, quiero dos

Pily ha detto...

Hola Fabio: vengo a saludarte y desearte feliz navidad ! :D y me encuentro éstas jericallas!!! qué tal te quedaron? quiero hacerlas lo tengo pensado para el blog desde hace mucho perono tenía una receta confiable, me la prestas y apunto a tu blog???
Gracias y saludos a tu familia
:D

Nora ha detto...

Me encanta este postre... yo lo hago como Creme Brulee. Feliz Año Flavio!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...