Cerca una ricetta o un ingrediente

Caricamento in corso...

domenica 6 gennaio 2013

Huevos en rabo de mestiza

Apriamo il nuovo anno gastronomico con un'umile ricetta messicana dal nome insospettabile: huevos en rabo de mestiza che in italiano suona come... huevos en rabo de mestiza.

huevos en rabo de mestiza
Sì perché dopo approfondite indagini con l'aiuto delle aborigene di mia conoscenza :-D siamo giunti alla conclusione che il nome della ricetta è... di pura fantasia, cosa non rara nella gastronomia messicana, basta pensare alla Gallina pinta o ai Militares de Paris per citare altri due casi di nomi decisamente curiosi, per cui ogni tentativo di traduzione sarebbe vano per non dire controproducente.

Come quasi sempre accade in Messico, i piatti a base di uova sono più consoni per una colazione abbondante che non per un pranzo od una cena, ma poi ognuno è libero di fare come preferisce. Esistono più versioni di questa ricetta dove le differenze sono nei dettagli: c'è chi aggiunge uno spicchio d'aglio, chi no, chi aggiunge un rametto di epazote fresco, chi no. Questa è la ricetta base, con il minimo comune denominatore tra gli ingredienti: uova, cipolla, pomodoro, rajas de chile poblano e formaggio fresco.

Ingredienti:
4 uova
1 scatola di pelati oppure 4 grossi pomodori rossi maturi scottati sulla piastra.
1 scatola di rajas de chile poblano (oppure 2 chiles poblanos privi di pelle e senza semi, tagliati a strisce)
1 cipolla piccola
200g di formaggio primo sale
sale q.b.
olio di mais q.b.

Procedimento:
Do per scontato che le rajas di chile poblano siano già pronte, altrimenti sarà necessario procedere all'operazione di spellatura del chile poblano o dei meno entusiasmanti peperoni verdi.
Soffriggete la cipolla tagliata a rondelle sottili in poco olio (o strutto se volessimo essere fedeli alla vecchie tradizioni) dentro a una pentola di coccio. A parte frullate i pelati (oppure scottate i pomodori sulla piastra come già visto altre volte) per ricavare una salsa fluida, poi versateli nella pentola quando la cipolla sarà appassita. Proseguite la cottura a fuoco moderato fino a quando la salsa di pomodoro sarà cotta, aggiungendo un po' di acqua o brodo se si asciuga troppo. Siccome avevo delle rajas de chile poblano in scatola che, a dire il vero, non sono proprio il non-plus-ultra della bontà, ho dovuto un po' ricondizionarle per renderle più gradevoli, lavandole e soffriggendole a parte in padella, ma di norma non è necessario questo passaggio. Siccome le rajas a volte possono essere abbastanza piccanti, potete aggiungerle a parte direttamente nei piatti se c'è qualche commensale renitente al cibo piccante. Poco prima di servire rompete una alla volta le uova direttamente nella pentola della salsa, senza mescolare ovviamente!
Infine guarnite ciascuna porzione con qualche fettina di formaggio tenero fresco a cui dev'essere dato il tempo di ammorbidirsi, per cui occorrerà tenere le porzioni al caldo per qualche minuto prima di portarle in tavola.

E come sempre, l'accompagnamento principe per i piatti messicani a base di uova è la tortilla di mais e purè di fagioli (a piacere).

16 commenti:

Fiorenza ha detto...

Flavio ciao, mi chiamo Fiorenza, ho visto da poco il tuo blog, mi piace molto,anche io ho da poco un blog e se vai a visitarlo mi faresti piacere, si chiama diricette-e-diricordi.blogspot.it.Non sono ancora riuscita a vedere tutto perchè è molto ma con un poco di pazienza me lo guarderò tutto, intanto proverò senza dubbio il pane con la panna.Anche io sono iscritta a linkedln, ma non sono ancora riuscita a capire a cosa mi può servire, mi illumineresti?
Posso metterti tra i miei blog preferiti?
Saluti
Fiorenza Nosari(Loghino Sabbioni)
email:loghinosabbioni@gmail.com

NORMA RUIZ ha detto...

Simplemente delicioso, con el frío que hace y así caldosito que rico, Flavio que este año que inicia este lleno de grandes logros, saludos con cariño.

Byte64 ha detto...

Ciao Fiorenza,
i mantovani sono benvenuti!

Su linkedIn ho delle opinioni contrastanti, sarebbe partito come social network dedicato ai professionisti. In teoria dovrebbe servire a facilitare la ricerca di profili professionali tramite dei meccanismi di "raccomandazione", ma non nel senso italiano deteriore del termine.
Di fatto a me sembra che non serva a un tubo, almeno in Italia dove la mentalità è parecchio diversa da quella americana.

Un saluto

Byte64 ha detto...

Hola Norma,
feliz 2013!

Últimamente me dio por las recetas mexicanas con huevos, todavía hay muchas más que publicar.

Muchas gracias por tu comentario, te deseo todo lo mejor Norma.

Un saludo!

Pily ha detto...

Hola Flavio: un tiempo hice limpia de la mayoría de los blogs y ahora estoy volviendo a los que me gustan, no soy nada de andar visitando y visitando ya lo sabes, a qué horas? pero sigo los que me gustan !!! Así que aquí estoy :D
¡Buenísima receta!!!
Saludos

Pily ha detto...

Poner un comentario es un triunfooooooooo!!! qué difícil adivinar los número y letras jajaja!!!

giulia pignatelli ha detto...

molto divertente questo post!!! e buone le uova!!

Fiorenza ha detto...

Va bene quindi ti metterò senza dubbio tra i miei preferiti. Sono d'accordo con te su linkedln, per me fino ad ora non è servito a nulla.Scusa se insisto, ma come ti sembra il mio blog.
Grazie della risposta
a presto Fiorenza

Byte64 ha detto...

Pily,
gracias, la verdad que exageran con esos CAPTCHAs, los hacen demasiados difíciles, a veces me toca intentar hasta tres veces.

Hasta pronto Pily!

Byte64 ha detto...

Giulia,
un po' prima di pubblicare la ricetta ho svolto un sondaggio su FB tra le italomessicane con risultati divertenti, alla fine la mia amica Diana ha tirato fuori dal cilindro un articolo perentorio sull'origine di certi nomi di piatti messicani e mi sono rassegnato a non tradurlo :-)

Ciao e grazie per la visita!

Byte64 ha detto...

Fiorenza,
a me sembra che tu abbia cominciato bene, il blog di cucina per me è stato soprattutto il posto in cui tenere le mie ricette a portata di mano, dando agli altri la possibilità di provare.
Chi dev'essere soddisfatto del blog è soprattutto il proprietario, poi gli altri, se vogliono, s'accodano ;-)

Ciao!

Fiorenza ha detto...

Ben detto
Fiorenza

Foodlookers ha detto...

Ciao, complimenti per il bellissimo blog! Vogliamo invitarti a conoscere un nuovo modo di divulgare, condividere e cercare ricette on line. Viaggia fra le più belle immagini food italiane, in un portale da mangiare con gli occhi...

Abbiamo centinaia di foodbloggers fra i nostri utenti, il tuo blog è molto bello e potrebbe far parte del nostro socialfood!

Visita adesso http://www.foodlookers.it

Lo staff Foodlookers

Gabriela, clavo y canela ha detto...

HOla Flavio!!! que rico platillo, a mi me gusta servir en el desayuno esta clase de platos ya sabes a quien....
Y cuando estoy floja y no quiero despellejar chile poblano tan temprano, uso unas rajas que vienen congeladas, jeje..
Me pareció exquisito tu plato, me gustó la idea de agregarle queso..
saludos!!!

Gabriela, clavo y canela ha detto...

ah por cierto..exijo una sucursal en español! jaja, me mata este traductor..y los numeritos aqui ayayayayay! jajajajja

Byte64 ha detto...

Gaby,
yo haría lo mismo si tuviera chile poblano fresco, pero nos fue bien este año porque por lo menos conseguimos rajas enlatadas aunque bastante chafas.

No digo la marca por amor a la patria :-D

Gracias amiga, un abrazo!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...