Cerca una ricetta o un ingrediente

venerdì 14 marzo 2014

Capirotada

La capirotada è un dolce tradizionale messicano tipico del periodo di fine quaresima ed è anche un ottimo modo per riciclare il pane raffermo.

tradicional capirotada
La ricetta è sostanzialmente quella della mia amica Mely, con la sostituzione per forza di cose del formaggio cotija e una riduzione della quantità di zucchero.
Esistono molte versioni di capirotada, in cui si aggiungono o tolgono ingredienti o si usa un tipo di frutta secca piuttosto che un altro oppure con l'aggiunta di banana fritta o di tortilla fritta.


Ingredienti x 4:
200g pane tipo francese del giorno prima tagliato a rondelle
150g piloncillo o zucchero di canna tipo panela o mascabado
100g di ricotta salata (l'originale prevede queso cotija)
50g uvetta sultanina
50g di nocciole e/o mandorle e/o pinoli tostati
50g di arachidi tostate non salate
30g di burro
1 tazza e mezza d'acqua
1 stecca di cannella da 5cm circa
1 cucchiaino raso di semi di anice (opzionale)

Procedimento:

per prima cosa si affetta il pane, se non è raffermo, si può far seccare in un forno ventilato a 80 gradi, per una mezzora. Successivamente si sciolgono 20g di burro e ci si spennella il pane in superficie.
pan barnizado con mantequilla y tostado en el horno

Poi si prepara lo sciroppo, portando a bollore le tre tazze d'acqua con lo zucchero di canna grezzo, meglio se piloncillo o panela, che sarebbe poi lo zucchero di canna grezzo, non raffinato.
Quando lo zucchero è completamente sciolto, a bollore iniziato, si aggiunge la stecca di cannella suddivisa in grossi pezzetti e i semi di anice.
miel de piloncillo (azúcar de caña no refinada)
Infine si grattugia il formaggio, l'ultimo passo prima di assemblare il tutto. Ho voluto provare la ricotta salata perché è un formaggio che non si squaglia in forno e ha un sapore abbastanza neutro.
queso rallado (ricotta salata)
A questo punto si incomincia ad assemblare la capirotada, bagnando il pane nello sciroppo e disponendolo in un recipiente adatto al forno. Quindi si cosparge di formaggio e si decora con le noci di vario tipo e le uvette. Se le fette sono sottili potete fare più strati, io mi sono limitato a due.

asemblando la capirotada

capirotada lista para el horno

Infine si irrora il tutto con lo sciroppo filtrato, si dispongono alcuni riccioli di burro e si mette in forno coperto con carta alluminio a 160 gradi per circa 40 minuti.
La capirotada si consuma sia calda, sia fredda.

2 commenti:

NORMA RUIZ ha detto...

A mi madre le encanta, tengo algunas fotos para preparar una entrada de como la preparo yo, espero en estos días tener un tiempito para escribir y te muestro, que bien lo de hornear el pan yo lo hago frito, saludos Flavio

Byte64 ha detto...

Norma,
espero ver pronto tu receta, la de Mely me gustó mucho.
Con el pan frito seguramente sale muy sabrosa, lo de saludable olvidemoslo por una vez!

:-D

Ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...