Cerca una ricetta o un ingrediente

sabato 28 novembre 2015

Pastel azteca

Oggi un piatto classico della cucina popolare di Città del Messico, pastel azteca, cioè il pasticcio azteco, praticamente la lasagna alla messicana :-)

pastel azteca - pasticcio azteco
Questo piatto decisamente confortante si può preparare sia nella versione con salsa rossa a base di comune pomodoro o nella versione verde, con i pomodori verdi (tomatillos) messicani, il sapore tende ad essere più esotico e acidulo. I più intraprendenti di voi potranno vedere anche il video della ricetta in spagnolo.
A differenza di altri piatti elaborati della cucina tradizionale, molti dei quali nati dalla fantasia delle monache dei conventi, il pastel azteca dà l'idea di essere nato più dall'idea popolare di riciclare gli avanzi di cucina, le tortillas del giorno prima e la carne usata per preparare il brodo e magari anche della salsa per i tacos.



Procedimento:
se non avete carne già pronta, dovrete cominciare cuocendo a vostro piacimento carne di maiale o pollo, che in seguito sfilaccerete a mano. Questo piatto permette di riciclare carne da brodo, se l'avete usate quella.
Friggete leggermente la tortilla fresca in poco olio (ho usato quello di arachide), senza che diventi troppo scura e croccante. Ne ho usate in totale 18, 6 per strato.

tortilla fritta, detta anche tostada
Poi si frullano i pomodori e il peperoncino fresco con cipolla e aglio e un po' di sale. Aggiungere un po' di acqua per allungare la salsa, deve risultare semiliquida. Questo piatto si può preparare anche con i pomodori verdi messicani al posto del pomodoro rosso comune e viene ugualmente delizioso.

preparando la salsa di pomodoro


la salsa di pomodoro deve essere semiliquida
A questo punto si può cominciare a montare il pasticcio, con la base di tortilla a cui si sovrappongono i peperoni a listarelle e la carne.


primo strato del pasticcio
Si versa un po' di salsa.

primo strato con l'aggiunta della salsa
E si completa con panna acida e mais.
primo strato con l'aggiunta di mais e panna acida
E si ripete da capo fino a terminare gli ingredienti, con l'aggiunta del formaggio sull'ultimo strato.

ultimo strato con l'aggiunta del formaggio
Si inforna a 180ºC per circa 30 minuti.

pasticcio azteco pronto in tavola!
E voilá, in tavola.

2 commenti:

giulia pignatelli ha detto...

Bellissimo vedere questi piatti!

Byte64 ha detto...

Grazie Giulia!
Ti informo che hai un cognome impegnativo, ci sono dei "Pignatelli" che risultano essere gli ultimi discendenti diretti nientepopodimeno che di Hernán Cortés.

:-)

http://www.amazon.it/Tramonto-sullHacienda-Cort%C3%A9s-Aragona-Pignatelli/dp/887738493X/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1448882040&sr=8-1&keywords=tramonto+sulla+hacienda+cortes

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...