Cerca una ricetta o un ingrediente

martedì 29 aprile 2008

Questa non è una Sacher

Oggi scomodo Magritte per darvi la ricetta di una non-Sachertorte.

Infatti, come potete vedere dalle foto, non si tratta affatto di una Sacher, benché togliendo i pupazzetti e i cotillons s'intraveda una copertura lucida al cioccolato somigliante a quella della Sacher.

In realtà l'antenata della ricetta di questa non Sachertorte proviene dalla esimia professoressa Rigoberta Manchina, in arte Paola, la quale, è una specialista di tutto ciò che contiene cioccolato fondente.
Partendo dalla sua lussureggiante versione di Sacher, il sottoscritto ha pensato bene di introdurre una variazione fondamentale: eliminare la confettura di albicocca che, avrebbe perentoriamente sentenziato mia madre, non sa né di me né di te e sostituirla con una bella creme du marron per dirla alla francese, il che da sempre un certo tono alla discussione quando si parla di cucina.
Ora, mi si obietterà che la confettura di albicocca, con quel suo lieve sapore asprigno dava un certo non so che e che bla, bla, bla.
Oh, ma io vi ho detto per caso di voler fare la Sacher?
Manco per sogno.


Ingredienti:
- 6 uova
- 100 grammi di farina
- 150 grammi di zucchero in polvere (non uso lo zucchero a velo, frullo lo zucchero semolato)
- 150 grammi di burro
- 250 grammi di cioccolato fondente extra
- marmellata di marroni
- 200 grammi di cioccolato fondente extra, volendo anche quello aromatizzato all'arancia o alla menta o al peperoncino

Procedimento:
montate a spuma il burro ammorbidito con lo zucchero a velo (io macino lo zucchero semolato col macinino da caffè e viene benissimo).
Unite i tuorli (uno alla volta) e mescolate il tutto. A parte montate a neve gli albumi con un pizzicone di sale e aggiungeteli un po' alla volta al resto;
fondete il cioccolato a bagnomaria e unitelo al composto, se risulta
troppo denso, allungate con un cicinin di latte.
Mettere il tutto in una tortiera imburrata e infarinata (almeno 24 cm di diametro, ma 26 è meglio, magari con la cerniera;
infornate a forno già caldo a 170° e cuocere per circa 40 minuti;
Lasciate raffreddare e tagliate la torta in due dischi. Farcite con la marmellata di castagne e riassemblate.

Per la copertura:
mettete il cioccolato tagliato a pezzi in un pentolino e fatelo sciogliere a bagno maria.
Versate il cioccolato fuso sulla torta, se necessario con l’aiuto di una spatola nei punti difficili.
Ulteriori guarnizioni ad libitum.

Volendo, stendete un velo sottilissimo di marmellata sulla superficie della torta prima della copertura.

NB: la copertura deve ricoprire tutta la torta, sia la superficie superiore che i bordi, quindi preparatela in dose abbondante e fatela colare direttamente sulla torta.
Se mettete la torta su una grata e sotto ci posizionate un foglio di carta-forno, potete recuperare l'esubero di cioccolata fusa e fare felice qualche marmocchio.

2 commenti:

sibilla ha detto...

Nonostante non sia una sacher ha un aspetto caruccio assai.
Ma cosa festeggiavate?

Byte64 ha detto...

Le quattro primavere dell'erede, che infatti s'è strafogato di non-sacher-torte per 2 giorni di seguito.

D'altronde se non se lo può concedere lui a 4 anni...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...