Cerca una ricetta o un ingrediente

Caricamento in corso...

martedì 22 dicembre 2009

Una tlazzesca marmellata di arance e chile serrano

Come si usa dire in questi casi, bisogna fare di necessità virtù. E siccome ho perso la speranza di trovare la marmellata di arance e chiles jalapeños perfino in Messico, ho deciso di farmela in casa.


Queste iniziative estemporanee non mi vengono spesso, perché io non sono assolutamente il profeta delle marmellate caserecce, mi pare ce ne siano in commercio di ottime e un giorno magari polemizzerò volentieri in merito :-)
La marmellata di arance e chiles serranos è un'imitazione di una meravigliosa mermelada de naranjas y jalapeños che degustai anni fa, rimanendomi impressa nella memoria e covavo l'intenzione di farmela non appena fossi entrato in possesso di qualche chilo di arance non trattate. Per fortuna è venuta in soccorso mia cugina, grande intenditrice di cose siciliane per quistioni di matrimonio. Con le arance non trattate a disposizione e per giunta gli ultimi chiles serranos della piantina miracolosamente sopravvissuta, non potevo più titubare.

Sono abbastanza soddisfatto della riuscita della mia prima marmellata casalinga, benché intraveda la possibilità di fare alcuni aggiustamenti casomai la dovessi rifare. Ad esempio, proverei a mescolare zucchero bianco e zucchero di canna grezzo, per vedere se viene un po' meno scura. E forse metterei due chiles in più perché quattro la rendono appena appena piccante. Vedremo anche cosa dicono le cavie a cui invierò alcuni campioni di questo esperimento.

Ingredienti:
2 Kg di arance non trattate
2 Kg di zucchero di canna tipo piloncillo, panela, guarapo o mascabado.
2 buste di pectina (dose per 1 chilo di frutta ciascuna)
4 chiles serranos (o jalapeños)

Procedimento:
mettere a bagno per almeno 4 giorni le arance dopo averle punte superficialmente con uno stuzzicadenti. Fate conto di dover pungere ciascun arancio in 40-50 punti, senza andare troppo in profondità. Ricordarsi di cambiare l'acqua ogni giorno, le arance tenderanno ad espellere una resina oleosa.

Dopo la fase preparatoria, tagliatele in quattro parti e poi in fettine sottili, che verserete in una pentola capiente. Mescolate bene la pectina a freddo e portate le arance a ebollizione a fuoco vivo, a quel punto versate lo zucchero che dovrebbe liquefarsi quasi immediatamente.

Mescolate costantemente finché non riportate il tutto a ebollizione. L'ebollizione si nota dal fatto che si tende a produrre una notevole quantità di schiuma. Contate 3 minuti, sempre mescolando e poi spegnete, mescolando finché la schiuma non sparisce. A quel punto potete iniziare a versare la marmellata nei vasetti già sterilizzati, riempiendoli quasi fino all'orlo, tappandoli a caldo e capovolgendoli.
Ora, la domanda fatidica è sicuramente: ma quanti vasetti servono?
Incredibilmente, col mio criterio spannometrico, mi sono sbagliato di due vasi per eccesso.


Praticamente 4Kg abbondanti di marmellata sono finiti in 10 vasetti da 0,15L (del peso finale di 400g circa, vetro e tappo compreso) e due vasi ad anforetta del peso finale di 1,1Kg ciascuno (vetro e tappo compreso). Credo anche che le mie arance pesassero leggermente di più di 2Kg, per cui la proporzione tra frutta e zucchero, anziché essere 50-50 sarà stata circa 52-48.

Ah, nel caso i conti non vi tornassero, nella foto manca all'appello il decimo vasetto, sottoposto ad un severissimo controllo di qualità da parte dello scrivente...

12 commenti:

pityenlacocina ha detto...

pero que cobinacion mas explosiva y deliciosa, te felicito, y ademas aprovecho para desearte felices fiestas, besitos desde londres

Tomato&Basil ha detto...

mi sembra di sentirne il profumo!mai assaggiata la marmellata di arance con il chili, dev'essere gustosissima se é appena appena piccante (per i miei gusti). Un vasetto per me pls per farci colazione domattina :-) vabbé mi accontento di quella di zenzero che ho in frigo.
Nel frattempo, ne approfitto per farti tanti auguri di un felice e sereno Natale.
Baci.
Kiki

ivana ha detto...

Ciao Tlaz!
Non sono una amante di marmellate di agrumi, ma interessante la tua versione!!!

Auguro un Felice Natale, a te e Famiglia, ed amici!!!
ivana

Byte64 ha detto...

Pity,
mi proximo experimento va a ser una mermelada con chile habanero, pa' que veas... :-D

Gracias Pity, que disfrutes de las fiestas!

Byte64 ha detto...

Kiki,
non è venuta piccantissima, anzi, però ha un interessante retrogusto, a mia moglie non piace, ma a mia cugina e mia cognato sì.
È decisamente una ricetta curiosa e forse non lascia indifferenti nel bene o nel male.

La marmellata di arance e zenzero è una delle mie preferite, però non la faccio io, la compro, è una marmellata francese che trovo ottima.

Auguri anche a te Kiki!

Byte64 ha detto...

Grande Ivana,
i migliori auguri anche a te!
Adesso che ho passato il rubicone delle marmellate fatte in casa, chi mi ferma più, mi stanno venendo idee pazzesche... :-D

Un abbraccio.
Tlaz

NORA ha detto...

Querido Flavio, no sabes que improvisando, salen las mejores recetas! Te felicito por tu mermelada de naranjas con chile, tiene que estar como se ve, deliciosa! y sorprendente!

Un abrazo de fin de año, deseandote lo mejor a tí y a tu familia en el próximo año Salud, dinero y mucho amor!

giò ha detto...

e chi il chile serrano nun ce ll'ha?

Byte64 ha detto...

Se lo coltiva in balcone!

:-)

Byte64 ha detto...

Hola Paisana!
En este caso mas que improvisación fue imitación y adaptación a lo que estaba dentro de mi alcance :-)
Ya estoy pensando en una mermelada de limón y chile habanero, algo explosivo... jajajaja!

Te deseo mucha suerte y muchas recetas sabrosas para el año que entra querida Nora.

Hasta prontito!

Milena ha detto...

Me has dado en el corazón con esta mermelada, que maravillosa combinación, imagino amargo, dulce y picante junto y te juro que se me hace agua la boca.
En vietnam tuve la fortuna de probar el helado de chocolate con chile y me fascinó, al igual que el de jengibre, todos sabores exóticos y sugerentes como este.
Si necesitas conejillos de indias me ofrezco encantada!.
Besos!

giò ha detto...

Ad avere i semini si potrebbe pure fare ;-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...