Cerca una ricetta o un ingrediente

Caricamento in corso...

giovedì 2 giugno 2011

Focaccia alla ricotta & friends

Che succederebbe se prendessimo la focaccia al formaggio di Recco e la facessimo prendere la residenza a Roma?


Forse verrebbe fuori una variante dove al posto della prescinseua compare la ricotta con l'immancabile corredo di fiori di zucca e alici. O forse no.
Sia come sia, io ci ho provato e i commensali hanno approvato, anche se tra di essi non vi erano né genovesi, né romani.




La ricetta dell'impasto è quella solita. Per il ripieno, 300g di ricotta, 100g di fiori di zucca, qualche alice sott'olio, un po' di sale dentro e sopra e un filo d'olio per ungere la cupola.



La cottura nel forno a legna, oltre ad essere veloce (2-3 minuti intorno ai 320 gradi), regala sempre profumi esaltanti dentro casa, altro che Arbre Magique!

4 commenti:

Mary ha detto...

Troppo buona !

sergio ha detto...

Tlaz,

Con questi ingredienti vai sul sicuro.
Anzi direi proprio che si possa parlare di "captazia benevolentia"

Se poi (ne sono sicuro) i tuoi ospiti hanno, anche, bevuto bene, rischi che non se ne vadano più.
Hai il forno a legna? Sei un uomo fortunato.

Ps ho apprezzato molto il tuo ultimo commento che mi hai lasciato.

a presto

sergio

Byte64 ha detto...

Mary,
è una combinazione d'ingredienti talmente collaudata che a momenti mi vergogno di ripeterla a destra e a manca.
D'altra parte la pizza romana con fiori e alici è nella top 10 dei miei cibi preferiti e imprescindibile quando passo per l'Urbe.
Ecco, volendo fare una piccola variazione, si possono mettere le zucchine tagliate alla julienne (un giorno dovremo andare a trovare questo fantomatico signore) al posto dei fiori, certo bisogna essere sicuri che siano fresche e non diano quel saporaccio amaro come capita con quelle vecchie.

Ciao!

Byte64 ha detto...

Sergio,
a gennaio ho comprato il fornetto a legna e l'ho piazzato in balcone, anche se forse avrei dovuto metterlo direttamente in camera da letto, visto che siamo ormai inseparabili... ;-)

Date le modeste dimensioni e l'enorme soddisfazione di farsi pane, pizze e focacce superlibidinose in casa, lo consiglio a tutti quelli che possono permetterselo, non tanto per il lato economico (che si ammortizza in meno di un anno, visto che ho smesso completamente di andare dal panettiere con conseguente risparmio di 50-60 euro al mese), ma soprattutto per questioni di vicinato, se uno sta all'ultimo piano o per conto suo non c'è problema, altrimenti è difficile.
Per una breve panoramica dei miei "prodotti da forno" senza il rumore di fondo dei miei commenti, ti rimando a Flickr ;-)

I blog sono un po' come le case, ci sono quelle accoglienti, con il camino accesso e il profumo del ragù che cuoce sulla stufa a legna come una volta oppure ci sono quelle moderne, dove non vedi una briciola, un dettaglio fuori posto, tutti i quadri perfettamente dritti e allineati. E poi ci sono ovviamente le vie di mezzo.
Il tuo blog è come le case del primo tipo e mi piace molto, perché mi fa sentire quasi a casa mia...

Ciao!

PS: pure io sono un vecchio informatico, ma di pensione non se ne parla proprio per i prossimi vent'anni!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...