Cerca una ricetta o un ingrediente

Caricamento in corso...

martedì 9 novembre 2010

Crostata di cocco meringata

Avevo promesso di non parlare più di crostate, ma il richiamo della crostata meringata al cocco è stato più forte di me, per cui dovrete rassegnarvi.

È il secondo tentativo di crostata al cocco, il primo mi era piaciuto abbastanza, ma mancava qualcosa, questo secondo tentativo mi è sembrato migliore per cui lo metto in archivio.
Per qualche imponderabile motivo avevo voglia di coniugare la meringa con il cocco, ma in maniera più decisa rispetto alla ciambella di mele e yogurt al cocco. È venuta fuori questa idea di crostata con uno strato di cocada messicana e sopra meringa francese, il tutto bilanciato con una fodera di cacao amaro per spegnere l'eccesso di dolce.
Come tutte le crostate, va lasciata a riposo per qualche ora o, ancora meglio, fino al giorno dopo.

Ingredienti:
250g farina
150g zucchero
125g burro
2 tuorli d'uovo (medio)
un uovo (medio)
un cucchiaio di sassolino o di vino bianco secco o di porto.
un pizzico generoso di sale

per la farcitura al cocco:
165ml di crema di cocco (una lattina)
75g cocco rapè
2 cucchiai di cacao amaro
un cucchiaino di estratto di vaniglia

per la meringa:
100g zucchero a velo
2 chiare (70g circa)

Procedimento:
preparate la pasta frolla mescolando gli ingredienti fino ad ottenere un impasto ben amalgamato. Mettete la pasta frolla in frigo (o al fresco) per almeno mezz'ora, poi stendetela in uno stampo a cerniera imburrato e infarinato.


Bucherellate la superficie con la forchetta per evitare che si gonfi durante la cottura. Infornatela da sola per circa 35-40 minuti a 180 gradi o comunque finché non risulti ben cotta e di color ambrato. Mentre la pasta frolla cuoce, preparate la cocada, scaldando la crema di cocco in un pentolino e unendo la raspatura di cocco e la vaniglia, la consistenza dev'essere piuttosto solida, vedi foto sottostante:

Ricordatevi di abbassare la temperatura del forno a 70-80 gradi dopo aver estratto la pasta frolla.
Prima di stendere la cocada, prendete due cucchiai di cacao amaro e distribuiteli sulla superficie della torta. Il cacao amaro toglie l'eccesso di dolce alla torta e inoltre impermeabilizza un po' la superficie della pasta frolla che altrimenti tenderebbe a inumidirsi.

A questo punto è ora di preparare la meringa: montate le due chiare d'uovo a neve e poi aggiungete lo zucchero a velo. Cospargete la superficie della torta e guarnite con un po' di cocco grattugiato.

Rimettete in forno quando la temperatura del forno sarà intorno ai 70-80 gradi per non meno di un'ora. Dopo questo tempo la meringa si sarà leggermente asciugata, ma rimarrà tenera. Se la volete più asciutta dovrete lasciarla più tempo.

Prometto che per almeno una settimana non parlerò più di crostate.

8 commenti:

Kiki ha detto...

eccomi, spero di essere arrivata giusto in tempo per avere la mia porzione di crostata meringata al cocco che non ho mai assaggiato prima, quindi c'ho la precedenza nell'assaggio, vero? :-D :-P scusa ma cos'e' il (cocco) rapè? buona giornata. Ciao!

Byte64 ha detto...

E come no, chi primo arriva, meglio alloggia!

Dicesi cocco rapè, occhio all'accento soprattutto tu che sei anglofona, il cocco grattugiato.

Ciao Kiki!

Mexico in my kitchen ha detto...

Estoy leyendo y salibando solo de imaginar el sabor del coco en mi boca. Vieras la ridicula traduccion tanto en ingles como en espanol. Y pensar que para estas fechas ya deberia de enter mas italiano. O.K. Que es coco rape y que tipo de coco en lata. Crema de coco para cocinar o la dulce para bebidas?

Mely

Byte64 ha detto...

jeje, el coco rapé es el coco rallado.

La crema de coco era muy densa, entonces yo diría la primera respuesta. Esta crema venia en lata y parecía jarabe, de hecho debe ser como leche de coco evaporada con azúcar.

Ciao!

kiki ha detto...

ah! ecco cosa significa rapè, grattugiato, grazie per la traduzione, in effetti con la english keyboard sembra che io usa sempre accenti sbagliati :-D
Hai mai assaggiato risotto di barbabietola rossa? Se la risposta fosse no, allora vieni qui per l'assaggino ;-) alle ultime foto, poi se passi nel forum leggi quello che ho scritto a riguardo :-)

http://album.alfemminile.com/album/see_580606/Kiki-s-creations.html

un beso.

Byte64 ha detto...

Il risotto alla barbabietola rossa mi manca.
Ma pure quello alla barbabietola blu ;-)

Simona ha detto...

ho appena scoperto il tuo blog e già ti adoro..bellissimo blog ..adoro come scrivi che dire di piùa....ahh naturalmente sarai una grande fonte di ispirazione....

Byte64 ha detto...

Non so perché, ma mi sento totalmente d'accordo con te, Simona.

:-)

Benvenuta!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...